Rassegna Stampa/ Articolo di Serena Lavezzi per “Penne d’Oriente” su “Interviste del Secolo Breve”

Penne d'Oriente

Penne d'Oriente

Buongiorno lettori! Oggi cambiamo un po’ rotta e parliamo di un testo che è quasi un documentario. Questo libro, Interviste del Secolo Breve, raccoglie gli incontri fatti dal reporter italiano Marco Lupis tra il 1993 e il 2006 per famose testate giornalistiche italiane. Ho deciso di deviare dalle strade che siamo soliti percorrere insieme, per dare uno sguardo oltre la cortina di ciò che conosciamo. Per ampliare gli orizzonti e guardare all’Oriente, ma sotto un punto di vista diverso da quello della letteratura. Una decisione vincente? Sarete voi a dirmelo 🙂

View original post 2.283 altre parole

La porta proibita, di Tiziano Terzani

La porta proibita by Tiziano Terzani My rating: 4 of 5 stars Terzani è uno dei mia autori preferiti e uno dei miei punti di riferimento come giornalista e come autore, avendo io trascorso diversi decenni da corrispondente ad Hong Kong. Tenuto conto anche che alcuni critici, nel recensire i miei libri, mi hanno definito … Continua a leggere La porta proibita, di Tiziano Terzani

Rassegna Stampa/Maurizio Blondet su “Interviste del Secolo Breve”

  Blondet & Friends You are here: Home > REPORTAGES, RACCONTI, AVVENTURE – DI MARCO LUPIS, INVIATO REPORTAGES, RACCONTI, AVVENTURE – DI MARCO LUPIS, INVIATO Maurizio Blondet16 dicembre 20171 Marco Lupis,  che è stato anche  corrispondente da Hong Kong  per Repubblica  per molti anni e chi prima lo è stato per testate come Panorama e … Continua a leggere Rassegna Stampa/Maurizio Blondet su “Interviste del Secolo Breve”

La Gazzetta del Sud del 2 dicembre 2017

"L'intervista? E' un'arte sottile. Il calabrese Marco Lupis da fotoreporter e giornalista ha girato il Mondo per 25 anni. Ha incontrato il subcomandante Marcos e Claudia Shiffer, Peter Gabriel e Menem" di Emanuela Reale. La Gazzetta del Sud del 2 dicembre 2017, pag. 11

Da sola contro Pechino

“Molte persone mi conoscono come ‘la ragazza del gesso’, ma in realtà non mi conoscono affatto. Per una ragazza non c’è libertà a Hong Kong. È il momento migliore e insieme anche il peggiore”. Dopo esser stata arrestata a soli 14 anni per aver disegnato due fiori su un muro durante una manifestazione per la … Continua a leggere Da sola contro Pechino

Farewell my Macau?

Oggi Macao non potrebbe più essere il mio porto sicuro, il rifugio dove trovare sollievo al demone della malinconia. In questi anni tutto, o quasi, è cambiato nella Città di Dio. L’invasione dei giocatori d’azzardo, volgari e chiassosi, ha ormai preso il sopravvento sui fantasmi gentili del suo passato, che ancora riuscivo a incontrare tra … Continua a leggere Farewell my Macau?